Spring / Summer

Gerraniums that stand out amongst favorites in the spring_summer range are: parigino, edera, and zonale. In 2014 Bonini had the honor of donating a 1000 plants to the magnificent gardens of the Vatican. Also of note are the hortensia, mandeville and sundeville.

Manufacturer:
Select manufacturer
Results 1 - 6 of 6

Potunia vaso ø 14 cm

<p style="text-align: justify;">La Potunia è ideale per vasi, fioriere e bordature. L’esposizione deve essere in pieno sole o mezz’ombra, la carenza di luce provoca un ingiallimento delle foglie e una diminuzione di fiori. Il terreno deve essere soffice e ben drenato. Le annaffiature devono essere regolari soprattutto nel periodo della fioritura. A fine luglio si può potare la pianta in modo tale da prolungare la fioritura. Temono il freddo.<br></p>

Surfinia vaso ø 14 cm

<p style="text-align: justify;">Ama i luoghi soleggiati o semiombrosi riparati dal vento. Non tollera il freddo e le gelate tardive. Predilige i terreni soffici, ricchi di sostanza organica e ben drenati. Richiede innaffiature frequenti: in estate va annaffiata tutti i giorni evitando di bagnare le foglie e i fiori.<br>Ogni 20 giorni devono essere effettuate concimazioni organiche periodiche con concimi liquidi per piante da fiori, diluiti nell’acqua delle innaffiature o granulari a lento rilascio .<br></p>

Bidiens vaso ø 14 cm

<p style="text-align: justify;">Sono piante che amano i luoghi luminosi e soleggiati&nbsp; anche se si sviluppano abbastanza bene anche all’ombra di grandi alberi. Si adattano a qualunque tipo di terreno ricco di sostanza organica, sciolto e ben drenato. Le annaffiature devono essere fatte solo quando il terreno è completamente asciutto. Ogni 10 giorni, da marzo a settembre, somministrare del concime per piante da fiore opportunamente diluito all’acqua delle annaffiature.<br></p>

Potunia Basket vaso ø 22 cm

<p style="text-align: justify;">La Potunia è ideale per vasi, fioriere e bordature. L’esposizione deve essere in pieno sole o mezz’ombra, la carenza di luce provoca un ingiallimento delle foglie e una diminuzione di fiori. Il terreno deve essere soffice e ben drenato. Le annaffiature devono essere regolari soprattutto nel periodo della fioritura. A fine luglio si può potare la pianta in modo tale da prolungare la fioritura. Temono il freddo.<br></p>

Lantana

<p style="text-align: justify;">Durante la stagione vegetativa queste piante prediligono posizioni molto luminose, anche soleggiate, e se poste in luogo buio o scarsamente soleggiato tendono a fiorire in modo contenuto. Possono sopportare brevi periodi di siccità, ma vanno posizionate al riparo del vento, che potrebbe asciugare eccessivamente il terreno, e si annaffiano regolarmente, ogni volta che il substrato tende ad asciugare. Evitiamo però anche di lasciarle inzuppate di acqua, cosa che favorisce lo svilupparsi di marciumi radicali, muffe e funghi, che possono rovinare una lantana anche in breve tempo.<br></p>

Sundevilla vaso ø 14

<p style="text-align: justify;">La sundevilla ama i luoghi luminosi ma non esposti ai raggi diretti del sole; teme gli ambienti troppo secchi e quelli troppo ventilati. Predilige terriccio leggero, misto a torba e sabbia, ricco di sostanza organica e ben drenato. Richiede regolari annaffiature a giorni alterni e nebulizzazioni fogliari con acqua a temperatura ambiente con frequenza settimanale. Teme i ristagni idrici e per questo motivo è consigliabile svuotare il sottovaso dall’acqua di drenaggio dopo 30 minuti dalle annaffiature.<br></p>

Geranio Macranta

<p style="text-align: justify;">Per prima cosa, il geranio ha bisogno di molto sole. Questa potrebbe essere la condizione assoluta per farlo crescere forte e rigoglioso. Zappettate la terra di continuo in modo che la renderete facilmente penetrabile dall’acqua. L’annaffiatura va praticata molto spesso nei periodi caldi mentre invece il terreno d’inverno, deve essere mantenuto solamente umido. Evitate i ristagni d’acqua nei sottovasi che potrebbero far ammuffire le radici o provocare malattie da fungine. Concimate spesso la pianta per favorire la fioritura, con del potassio liquido e con un fertilizzante che contenga ferro, manganese, boro, rame e zinco. Quando i fiori appassiscono, tagliateli con una forbicina e ne fioriranno dei nuovi. Il geranio non va potato ma basta solo togliere le foglie ed i fiori secchi. Tuttavia le giovani piante, vanno spuntate alla cima per ottenere delle fioriture eccellenti.<br></p>

Sundevilla vaso ø 10 cm

<p style="text-align: justify;">La sundevilla ama i luoghi luminosi ma non esposti ai raggi diretti del sole; teme gli ambienti troppo secchi e quelli troppo ventilati. Predilige terriccio leggero, misto a torba e sabbia, ricco di sostanza organica e ben drenato. Richiede regolari annaffiature a giorni alterni e nebulizzazioni fogliari con acqua a temperatura ambiente con frequenza settimanale. Teme i ristagni idrici e per questo motivo è consigliabile svuotare il sottovaso dall’acqua di drenaggio dopo 30 minuti dalle annaffiature.<br></p>

Sundevilla vaso ø 17

<p style="text-align: justify;">La sundevilla ama i luoghi luminosi ma non esposti ai raggi diretti del sole; teme gli ambienti troppo secchi e quelli troppo ventilati. Predilige terriccio leggero, misto a torba e sabbia, ricco di sostanza organica e ben drenato. Richiede regolari annaffiature a giorni alterni e nebulizzazioni fogliari con acqua a temperatura ambiente con frequenza settimanale. Teme i ristagni idrici e per questo motivo è consigliabile svuotare il sottovaso dall’acqua di drenaggio dopo 30 minuti dalle annaffiature.<br></p>

Euphorbia Vulcano

<p style="text-align: justify;">Ama le zone soleggiate e riparate dalle correnti d’aria ma si sviluppa abbastanza bene in luoghi semiombrosi. Non tollera il freddo e neanche il caldo eccessivo. Predilige un terreno soffice a medio impasto e ben drenato. Va annaffiata regolarmente sopratutto durante i periodi di prolungata siccità.<br></p>

Clematis

<p style="text-align: justify;">La clematis è un rampicante robusto e per coltivarlo bisogna eseguire correttamente la piantagione e l’esposizione: la prima regola d’oro è “testa al sole e piede all'ombra”.<br>Quindi bisogna scegliere una posizione dove le piante possano avere le radici in un terreno fresco, umido ed abbastanza drenato, senza ristagno d’acqua e godere di una posizione luminosa o soleggiata. E’ sempre consigliabile, per la questiono dei “piedi all’ombra”, piantare ai piedi delle clematis qualche fiore di “bassa statura”.<br></p>

Ibiscus

<p><br></p>

Peperone

<p><br></p>

Loropetalum

<p style="text-align: justify;">Prediligono i luoghi luminosi o semiombreggiati; non temono il freddo e tollerano senza problemi anche temperature molto rigide. Amano i terreni leggermente acidi, ricchi di humus e molto ben drenati. Sopportano senza problemi la siccità; si consiglia comunque di annaffiare i giovani arbusti durante i periodi più caldi dell'anno, ma solo se il terreno risulta eccessivamente asciutto.</p>

Geranio Parigino vaso 14

<div style="text-align: justify;">Per prima cosa, il geranio ha bisogno di molto sole. Questa potrebbe essere la condizione assoluta per farlo crescere forte e rigoglioso. Zappettate la terra di continuo in modo che la renderete facilmente penetrabile dall’acqua. L’annaffiatura va praticata molto spesso nei periodi caldi mentre invece il terreno d’inverno, deve essere mantenuto solamente umido. Evitate i ristagni d’acqua nei sottovasi che potrebbero far ammuffire le radici o provocare malattie da fungine. Concimate spesso la pianta per favorire la fioritura, con del potassio liquido e con un fertilizzante che contenga ferro, manganese, boro, rame e zinco. Quando i fiori appassiscono, tagliateli con una forbicina e ne fioriranno dei nuovi. Il geranio non va potato ma basta solo togliere le foglie ed i fiori secchi. Tuttavia le giovani piante, vanno spuntate alla cima per ottenere delle fioriture eccellenti.</div>

Geranio Parigino vaso 15

<div style="text-align: justify;">Per prima cosa, il geranio ha bisogno di molto sole. Questa potrebbe essere la condizione assoluta per farlo crescere forte e rigoglioso. Zappettate la terra di continuo in modo che la renderete facilmente penetrabile dall’acqua. L’annaffiatura va praticata molto spesso nei periodi caldi mentre invece il terreno d’inverno, deve essere mantenuto solamente umido. Evitate i ristagni d’acqua nei sottovasi che potrebbero far ammuffire le radici o provocare malattie da fungine. Concimate spesso la pianta per favorire la fioritura, con del potassio liquido e con un fertilizzante che contenga ferro, manganese, boro, rame e zinco. Quando i fiori appassiscono, tagliateli con una forbicina e ne fioriranno dei nuovi. Il geranio non va potato ma basta solo togliere le foglie ed i fiori secchi. Tuttavia le giovani piante, vanno spuntate alla cima per ottenere delle fioriture eccellenti.</div>

Geranio Zonale vaso 14

<div style="text-align: justify;">Per prima cosa, il geranio ha bisogno di molto sole. Questa potrebbe essere la condizione assoluta per farlo crescere forte e rigoglioso. Zappettate la terra di continuo in modo che la renderete facilmente penetrabile dall’acqua. L’annaffiatura va praticata molto spesso nei periodi caldi mentre invece il terreno d’inverno, deve essere mantenuto solamente umido. Evitate i ristagni d’acqua nei sottovasi che potrebbero far ammuffire le radici o provocare malattie da fungine. Concimate spesso la pianta per favorire la fioritura, con del potassio liquido e con un fertilizzante che contenga ferro, manganese, boro, rame e zinco. Quando i fiori appassiscono, tagliateli con una forbicina e ne fioriranno dei nuovi. Il geranio non va potato ma basta solo togliere le foglie ed i fiori secchi. Tuttavia le giovani piante, vanno spuntate alla cima per ottenere delle fioriture eccellenti.</div>

Geranio Zonale vaso 15

<p style="text-align: justify;">Per prima cosa, il geranio ha bisogno di molto sole. Questa potrebbe essere la condizione assoluta per farlo crescere forte e rigoglioso. Zappettate la terra di continuo in modo che la renderete facilmente penetrabile dall’acqua. L’annaffiatura va praticata molto spesso nei periodi caldi mentre invece il terreno d’inverno, deve essere mantenuto solamente umido. Evitate i ristagni d’acqua nei sottovasi che potrebbero far ammuffire le radici o provocare malattie da fungine. Concimate spesso la pianta per favorire la fioritura, con del potassio liquido e con un fertilizzante che contenga ferro, manganese, boro, rame e zinco. Quando i fiori appassiscono, tagliateli con una forbicina e ne fioriranno dei nuovi. Il geranio non va potato ma basta solo togliere le foglie ed i fiori secchi. Tuttavia le giovani piante, vanno spuntate alla cima per ottenere delle fioriture eccellenti.<br></p>

Geranio Edera vaso 14

<p style="text-align: justify;">Per prima cosa, il geranio ha bisogno di molto sole. Questa potrebbe essere la condizione assoluta per farlo crescere forte e rigoglioso. Zappettate la terra di continuo in modo che la renderete facilmente penetrabile dall’acqua. L’annaffiatura va praticata molto spesso nei periodi caldi mentre invece il terreno d’inverno, deve essere mantenuto solamente umido. Evitate i ristagni d’acqua nei sottovasi che potrebbero far ammuffire le radici o provocare malattie da fungine. Concimate spesso la pianta per favorire la fioritura, con del potassio liquido e con un fertilizzante che contenga ferro, manganese, boro, rame e zinco. Quando i fiori appassiscono, tagliateli con una forbicina e ne fioriranno dei nuovi. Il geranio non va potato ma basta solo togliere le foglie ed i fiori secchi. Tuttavia le giovani piante, vanno spuntate alla cima per ottenere delle fioriture eccellenti.<br></p>

Geranio Edera vaso 15

<p style="text-align: justify;">Per prima cosa, il geranio ha bisogno di molto sole. Questa potrebbe essere la condizione assoluta per farlo crescere forte e rigoglioso. Zappettate la terra di continuo in modo che la renderete facilmente penetrabile dall’acqua. L’annaffiatura va praticata molto spesso nei periodi caldi mentre invece il terreno d’inverno, deve essere mantenuto solamente umido. Evitate i ristagni d’acqua nei sottovasi che potrebbero far ammuffire le radici o provocare malattie da fungine. Concimate spesso la pianta per favorire la fioritura, con del potassio liquido e con un fertilizzante che contenga ferro, manganese, boro, rame e zinco. Quando i fiori appassiscono, tagliateli con una forbicina e ne fioriranno dei nuovi. Il geranio non va potato ma basta solo togliere le foglie ed i fiori secchi. Tuttavia le giovani piante, vanno spuntate alla cima per ottenere delle fioriture eccellenti.<br></p>

Geranio Angelis

<p style="text-align: justify;">Per prima cosa, il geranio ha bisogno di molto sole. Questa potrebbe essere la condizione assoluta per farlo crescere forte e rigoglioso. Zappettate la terra di continuo in modo che la renderete facilmente penetrabile dall’acqua. L’annaffiatura va praticata molto spesso nei periodi caldi mentre invece il terreno d’inverno, deve essere mantenuto solamente umido. Evitate i ristagni d’acqua nei sottovasi che potrebbero far ammuffire le radici o provocare malattie da fungine. Concimate spesso la pianta per favorire la fioritura, con del potassio liquido e con un fertilizzante che contenga ferro, manganese, boro, rame e zinco. Quando i fiori appassiscono, tagliateli con una forbicina e ne fioriranno dei nuovi. Il geranio non va potato ma basta solo togliere le foglie ed i fiori secchi. Tuttavia le giovani piante, vanno spuntate alla cima per ottenere delle fioriture eccellenti.<br></p>

Ortensia

<div style="text-align: justify;">L'ortensia è un arbusto perenne che si spoglia in inverno e riprende a vegetare in primavera, ai primi di marzo. Fiorisce in aprile e in appartamento la sua fioritura può durare anche 6-8 settimane, purchè venga collocata in un luogo abbastanza luminoso (ma non esposta direttamente ai raggi solari), fresco (la temperatura non deve mai superare i 16-18 °C perchè la fioritura si arresta) e allo stesso tempo venga abbondantemente innaffiata, in modo che il terriccio rimanga sempre umido. Nonostante questi accorgimenti è molto difficile far rifiorire la pianta di ortensia per più anni consecutivi se la teniamo nel nostro appartamento. La soluzione migliore è quella di trapiantarla in giardino o in una grande fioriera in terrazzo, quando la nostra ortensia inizierà a sfiorire, cosa che normalmente avviene dopo 2-3 settimane, se non vengono rispettate le condizioni ottimali di temperature e umidità.<br></div>

Calibrachoa Trix

<p style="text-align: justify;">Predilige i luoghi soleggiati e non teme il vento e la pioggia. Ama il terreno soffice, umido e ricco di sostanza organica. Deve essere annaffiata regolarmente ed abbondantemente, soprattutto nei periodi di siccità. La mancanza di acqua provoca l’ingiallimento delle foglie ingiallire. Per una fioritura copiosa e prolungata somministrare ogni 7- 10 giorni del concime a lenta cessione arricchito di potassio (K).<br></p>

MiniTunia

<p style="text-align: justify;">Per uno sviluppo ottimale necessitano di un terreno ricco in materia organica, fresco e profondo; si utilizza un buon terriccio universale, mescolato con della corteccia finemente sminuzzata e con poca sabbia, per aumentare il drenaggio. Le piante di petunia sono abbastanza esigenti per quanto riguarda le annaffiature, possono sopportare alcune ore di siccità, ma le piante tendono ad appassire rapidamente in caso di carenza di acqua prolungata; annaffiamo quindi con regolarità, ogni 2-3 giorni, intensificando le annaffiature durante i mesi estivi. In ogni caso evitiamo di lasciare acqua stagnante ed attendiamo che il terreno sia asciutto tra un'annaffiatura e l'altra. Preferiscono posizioni molto luminose, possibilmente soleggiate per almeno sei ore al giorno; il posizionamento in luogo ombreggiato può causare scarse fioriture. I sottili fusti rendono le piante abbastanza fragili, è quindi consigliabile evitare di porle in luoghi molto esposti al vento.</p>

Veranda

<p><br></p>

Basilico

<p><br></p>